Vacanze a misura di bambini

                    "Una pizza?!"  "....ma sono le tre?!"  di notte?, di pomeriggio? Ma si, che male c'è? Siamo in vacanza! Spesso in vacanza non si fanno cose eccezionali o stratosferiche, si interrompono semplicemente i ritmi e gli schemi. Per noi adulti è un modo per rilassarci e dimenticare il tramtram quotidiano con il suo grigiume e le sue noiose regole. Per i bambini ciò è vero solo in parte, e più sono piccoli più sono le ritualità  e la prevedibilità  degli eventi che li fa rilassare non il contrario. E' nella ripetitività  dei rituali che nasce il ricordo, che un evento si imprime piacevolmente nella memoria dei bambini. Siamo obbligati quindi a "Stessa spiaggia stesso mare per anni...o mangiare gelato fragola e limone alle 16 per tutto il mese di luglio"? No, rispondono gli esperti "L'importante è far si che a qualche cambiamento siano associati diversi elementi stabili, che il bambino possa ritrovare dei punti chiave, degli elementi di sicurezza durante la giornata". Scegliere quindi di mantenere abbastanza fissi gli orari dei pasti e del riposo, portarsi anche per le vacanze itineranti copertina, orsetto...magari anche le posate di casa, ricreare nella casa in affitto un angolo con i giochi e un tappeto. Piccole cose che possono dare ai bambini sicurezza e tranquillità  perchè possano  godersi a pieno le loro vacanze.    
14 Agosto, 2011 scritto da 2
Post più vecchi / Post più recenti