Papà  Peluches

Papà  simpatici, giocosi sempre pronti allo scherzo... Papà  complici, che comprano le figurine dei calciatori, che ridono di   un rutto a tavola... Papà  che raccontano le storie, che cambiano i pannolini, papà  che fanno fare ancora un aereoplano, e ancora uno, e ancora uno...anche se la mamma ha detto di andare a letto. I papà  "moderni" fanno fatica a definire il loro ruolo. A volte si sostituiscono alle mamme, a volte sono compagni di gioco, a volte sono colf perfetti, spesso quando il gioco si fa duro...lasciano il campo alle mamme perchè loro "ci capiscono" e "ci sanno fare". Daniele Novara, pedagogista, li definisce "Papà  Pelusche", in tono non certo positivo. Troppo affettuosi e poco educativi, troppo empatici e poco rassicuranti. In questo tempo dove soprattutto i papà  hanno pochissimo tempo da passare con i loro figli trovare un equilibrio anche per loro non è semplice. Parlarne con loro e trovare uno stile familiare condiviso ma con ruoli distinti potrebbe essere un buon inizio.
11 Febbraio, 2010 scritto da 2
Post più vecchi / Post più recenti